Trova il tuo Psicologo
       Psicoterapeuta B4U

B4U > Magazine > Genitori e Figli > Vita da mamma: tra fantasia e realtà

Genitori e Figli

Vita da mamma: tra fantasia e realtà

vitadamamma
cristina Cristina Pecorari Velletri (RM)
Psicologo
Aree di Competenza: Ansia e Depressione, Ben-essere, Genitori e Figli
Cell.: 3804653634

Teresa: “Sono talmente piena di impegni che l’idea di perdere tempo non la riesco proprio a tollerare. Il solo pensiero di aspettare in fila al supermercato oppure di mio figlio che si prepara lentamente e fa i capricci per andare a scuola, mi impazientisce e in quei momenti scatto per nulla”.

Maria: “Questa mattina nel farmi la doccia credo di essermi fatto lo shampoo due volte. Non ne sono sicura perché la mia mente non era con me che mi facevo la doccia: era a scuola dove avevo appena lasciato i miei figli, era al lavoro con le mie relazioni da presentare entro il fine settimana, era al supermercato e alla spesa che dovevo fare entro mezzogiorno”.

Anna: “Oggi sono arrivata al lavoro, senza neanche ricordarmi di aver guidato fino lì?”

La risposta standard delle mamme alla domanda “Come stai?” è “Bene, ma ho tantissime cose da fare!”. La società moderna chiede di essere donna, mamma, lavoratrice, compagna, “manager” del proprio ménage familiare e il tutto sempre al top della perfezione. I media poi, non aiutano, presentando troppo spesso immagini di mamme e maternità perfette.

Ma diciamocelo tranquillamente: questa non è la realtà!

La maternità, l’essere mamma è una delle condizioni più contraddittorie che si possono vivere: caotica e meravigliosa, esasperante e appagante. Eppure spesso non se ne parla.

La maggior parte delle donne nascondono le proprie insicurezze, i dubbi e i momenti di genitorialità maldestra, finendo col vergognarsene e a volte per isolarsi.

Tra i principali problemi che si trova a vivere la mamma di oggi ci sono la mancanza di tempo e il vivere con il pilota automatico. Molte mamme passano gran parte delle loro giornate con la sensazione cronica di essere sovrappensiero, di non essere nel presente.

Le mamme devono essere sempre attive per riuscire a portare a termine le mille responsabilità quotidiane. Le numerose incombenze da sbrigare e la dettagliata tabella di marcia da rispettare scandiscono il ritmo della giornata delle mamme, al punto che a volte possono sentirsi sommerse e avvertire una profonda sensazione di stress.

Tra i sintomi più eclatanti dello stress delle mamme, troviamo:

  • ansia,
  • panico
  • crisi di pianto o l’apatia
  • aggressività
  • disturbi di tipo psicosomatico (gastrite, emicrania, problemi del ciclo mestruale).

Più ci si sforza di essere multitasking e di tenere sotto controllo ogni dettaglio della vita familiare, aspirando alla perfezione, più ci si allontana dall’ideale di famiglia serena a cui si aspirava prima di avere i figli.

Vivere perennemente in affanno e di corsa, con elevati livelli di ansia e stress, porta la mamma a non ascoltarsi e al perdere il contatto con se stessa e i propri bisogni.

Adelaide “Quando mia figlia era piccola avvertivo stanchezza fisica, ora che ha cinque anni fatico soprattutto a livello mentale. Pensavo che bastasse darle delle regole, lei le avrebbe rispettate e tutto sarebbe filato liscio. Invece, ogni giorno devo gestire la mia frustrazione, controllare le mie parole e i miei gesti. Devo mantenere un equilibrio emotivo, non sempre ci riesco, a volte vorrei solo piangere!”

Essere Non- perfette e in ansia non rende cattive le madri ed è sicuramente importante e salutare trovare un modo per evitare che l’ansia e lo stress invadano la propria vita.

La mamma ha bisogno innanzitutto di ritrovare tempo per se stessa!

Obiettivamente il tempo che una mamma ha a disposizione per sé stessa non è molto ma ritagliarsi anche pochi minuti nel corso della giornata, aiutandosi ad esempio con tecniche meditative, può aiutare la donna ad ascoltarsi.

Ascoltare i propri bisogni, riprendere contatto con sé, permette alla mamma di acquisire consapevolezza di sé stessa, delle sensazioni del proprio corpo, di avere maggior controllo delle situazioni che gestisce quotidianamente e di conseguenza di canalizzare meglio le frustrazioni, le energie negative che inevitabilmente si troverà ad affrontare.

“Non è possibile essere una madre perfetta. Ma ci sono milioni di modi per essere una buona madre” (Jill Churchill)

Lascia un commento

Scegli l'account con il quale vuoi firmare il commento

Benessere4u è un sito web dedicato al benessere psicofisico continuamente alimentato dalla professionalità e competenza di centinaia di psicologi e psicotepeuti professionisti sparsi in tutta italia. Trova lo specialista più adatto alle tue esigenze!

Altro... Genitori e Figli
quanti-figli-vogliamo
Le domande dei genitori: meglio uno o più figli?

Esiste un numero "giusto" di figli da avere? Genitori o neogenitori si pongono questa domanda cercando di arrivare alla decisione...

Chiudi