Trova il tuo Psicologo
       Psicoterapeuta B4U

B4U > Magazine > Ben-Essere > Salute > Sostegno psicologico in caso di diabete mellito

Salute

Sostegno psicologico in caso di diabete mellito

diabete
dr. Antonella Mele Psicologa a LaSpezia Antonella Mele Arcola (SP)
Psicologo
Aree di Competenza: Alimentazione, Ansia e Depressione, Ben-essere
Cell.: 3288296213

LA STORIA: La signora Rossi è obesa e ha il diabete mellito. Si presenta per l’ennesima volta dal suo diabetologo, al quale è chiaro che la signora Rossi non abbia perso un etto. Lo sguardo deluso del medico fa presagire che i risultati delle analisi non sono per nulla confortanti. Eppure è li. La signora Rossi ha sinceramente provato a seguire le importanti prescrizioni del suo dottore, ma non ci è riuscita e non è cambiato niente!

Il diabete mellito è una malattia complessa e cronica, che coinvolge vari aspetti della vita del paziente. Per questo motivo entrano in gioco diversi fattori psicologici che incidono sull’adattamento al diabete e sull’adeguamento necessario dello stile di vita del paziente.

La signora Rossi ogni giorno si trova ad affrontare abitudini, idee, credenze, significati, emozioni, relazioni con familiari e amici che influiscono sulla sua possibilità di cambiamento.

La persona con diabete potrebbe vivere la sua condizione come un vero e proprio lutto, attraversando così le fasi di:

  1. Rifiuto
  2. Ribellione
  3. Compromesso
  4. Depressione
  5. Accettazione attiva

Quest’ultima fase consiste nel raggiungere la consapevolezza di non essere schiavi ma attori della propria condizione e nello sviluppare autoefficacia e padronanza nell’autogestione della propria salute.

Per questo è importante il sostegno psicologico per coloro che hanno una malattia cronica come il diabete. Lo psicologo motiva la persona, la aiuta a modificare lo stile di vita, individua le risorse e le strategie disponibili dell’individuo e del suo ambiente e accoglie quella gamma di emozioni legate alla malattia.

Lo psicologo accompagna la signora Rossi in un complesso percorso di conoscenza e cambiamento, sostenendola emotivamente e praticamente della gestione delle abitudini della vita quotidiana.

È riconosciuto da vari studi che esiste un legame tra il diabete e i disturbi dell’umore: spesso le persone con diabete sono depresse e manifestano ansia. Questo stato psicologico può incidere su una scarsa motivazione ad aderire alle cure. Sono spesso presenti anche vissuti di  rabbia, frustrazione, disorientamento e rassegnazione.

Gli obiettivi del sostegno psicologico nei casi di diabete sono:

  • favorire l’adattamento al diabete
  • favorire il cambiamento dello stile alimentare
  • favorire il cambiamento nella abitudini relative al movimento
  • fornire adeguate informazioni sulla malattia, per indurne una conoscenza reale modificando eventuali credenze scorrette
  • sviluppare una capacità di controllo del diabete
  • sviluppare un senso di autoefficacia nella gestione del proprio stile di vita
  • sostenere la persona nella gestione dell’ansia e dell’emotività
  • rafforzare l’autostima.

Permettetemi di spendere ancora due parole su uno SPECIFICO OBIETTIVO CHE È IL CAMBIAMENTO DELLO STILE ALIMENTARE E DEL MOVIMENTO, CRUCIALE PER CURARE IL DIABETE MELLITO!

Lo Psicologo del Comportamento Alimentare può tanto in questo campo: attraverso il monitoraggio alimentare e il diario alimentare lo Psicologo aiuta la signora Rossi a vedere gli errori che commette nella sua alimentazione e aiutarla a trovare le strategie più adeguate per porvi rimedio. Attraverso tecniche cognitivo-comportamentali lo psicologo e la Signora Rossi lavorano insieme sulle false credenze legate al cibo e sui significati che questo ha per lei… solo in questo modo perderà peso e troverà giovamento nella gestione del diabete!

La Signora Rossi probabilmente la prossima volta si presenterà dal suo diabetologo con uno spirito diverso, ascolterà e giudicherà le prescrizioni con un nuovo atteggiamento, ma cosa più importante potrà mostrargli che gli sforzi hanno portato a dei risultati!

La psicologia può fare tanto per la persona con diabete sostenendola concretamente in varie sfere della vita quotidiana, facendole scoprire le sue risorse e aiutandola a sviluppare le strategie più adeguate per migliorare la qualità della vita!!!

Commenti

Una risposta a “Sostegno psicologico in caso di diabete mellito”
    Trackbacks
    Check out what others are saying...
    1. […] leggi intero articolo su http://www.benessere4u.it/sostegno-psicologico-per-pazienti-con-diabete-mellito/ […]



    Lascia un commento

    Scegli l'account con il quale vuoi firmare il commento

    Benessere4u è un sito web dedicato al benessere psicofisico continuamente alimentato dalla professionalità e competenza di centinaia di psicologi e psicotepeuti professionisti sparsi in tutta italia. Trova lo specialista più adatto alle tue esigenze!

    Altro... Salute
    Invecchiamento attivo
    Cos’è l’invecchiamento attivo?

    L’invecchiamento attivo è definito dall'OMS come la capacità di invecchiare in buona salute godendo di una buona qualità della vita....

    Chiudi