Trova il tuo Psicologo
       Psicoterapeuta B4U

B4U > Consulti > salute alimentare

Consulti

salute alimentare

Psicologo
Aree di Competenza: Alimentazione, Ansia e Depressione, Ben-essere
Cell.: 3457880398

il visitatore chiede:
Gent.le Dottoressa, le scrivo perchè temo che ciò che credevo fossero solo momenti sporadici della mia vita, si sono trasformati invece in condotte coatte cicliche. Premetto che ho sono stata una bambina apparentemente serena,roronda ma serena. Il mio piccolo calvario(qusto perchè ce ne sono stati molti altri probabilmente annessi e connessi) è iniziato durante l’adolescenza quando da ragazzotta spocchiosa e peina di sè in tutti i sensi ho iniziato una dieta sotto controllo medico e l’ho terminata quasi senza controllo..all’insaputa di tutti. Ora a fatica riesco ad avere una inea per molti invidiabile, ma nessuno immagina le torture a cui mi sottopongo che vanno dall’intodurre il minimo delle calorie al correlato attacco di fame con successive liberazione dello stomaco…questa è la pratica più dolorosa e triste…vorrei salvare”capra e cavoli” mi perdoni il proverbio…corpo e spirito…me non conosco la strada…

Il 22-09-2009 18:47 Serafini Pamela risponde:
Buongiorno, grazie per aver scelto di condividere il suo disagio. Mi descrive una situazione che in questo momento la preoccupa perché quelli che viveva come “momenti sporadici” della sua vita si sono, invece” trasformati in “condotte coatte cicliche” e questo mi fa pensare a dei comportamenti ricorrenti di cui non riesce a fare a meno. Mi racconta anche che il suo “calvario” è iniziato nell’adolescenza, quando ha intrapreso una dieta sotto controllo medico, potrebbe spiegare meglio cosa intende per “l’ho terminata quasi senza controllo…all’insaputa di tutti”?In questo momento fa fatica a mantenere una linea “invidiabile per molti” ma che le costa delle “torture”: dal mangiare molto poco alla “liberazione dello stomaco” in seguito agli attacchi di fame, cosa che vive in modo triste e doloroso. Dice di non conoscere la strada per salvare il suo corpo e il suo spirito, intanto vorrei dirle che lei ha appena intrapreso un percorso verso la presa di coscienza del suo disagio, scegliendo di esprimerlo e di condividerlo. Questo rappresenta un primo passo fondamentale per iniziare a prendersi cura di se stessa. Abbia fiducia nelle sue risorse e non abbia timore ad aprirsi con il mondo esterno qualora ne sentisse il bisogno. Un saluto

Lascia un commento

Scegli l'account con il quale vuoi firmare il commento

Benessere4u è un sito web dedicato al benessere psicofisico continuamente alimentato dalla professionalità e competenza di centinaia di psicologi e psicotepeuti professionisti sparsi in tutta italia. Trova lo specialista più adatto alle tue esigenze!

Altro... Consulti
Disordini alimentari

il visitatore chiede: Salve dottoressa! sono una studentessa di 19 anni e cercando qua e la qualche risposta riguardo ai...

Chiudi