Trova il tuo Psicologo
       Psicoterapeuta B4U

B4U > Magazine > Ben-Essere > Autostima > Quanto ti influenzano gli stereotipi?

Autostima

Quanto ti influenzano gli stereotipi?

stereotipo
cristina Cristina Pecorari Velletri (RM)
Psicologo
Aree di Competenza: Ansia e Depressione, Ben-essere, Genitori e Figli
Cell.: 3804653634

La società è inevitabilmente condizionata da luoghi comuni, modi di dire e di pensare che tendono a creare e ad accrescere un pensiero che ragiona per stereotipi. Ognuno di noi ne è influenzato per la facilità con cui si creano e per il potere che hanno di semplificare le elaborazioni delle nuove informazioni.

Che cos’è uno stereotipo?

La parola stereotipo deriva dal greco “stereos” e “typos”, che significa immagine rigida. In psicologia, lo stereotipo è definito come una credenza o un insieme di credenze condivise da un gruppo sociale, che si riferiscono ad un altro gruppo sociale a cui vengono attribuite delle caratteristiche che non rispecchiano la realtà, ma sono delle grossolane generalizzazioni.

Un esempio tutto “made in Italy”di stereotipo è la convinzione che gli abitanti del nord Italia siano seri e chiusi, mentre quelli del sud siano aperti e più affabili.

Questi modi d’interpretare la realtà non sono necessariamente nocivi. La psicologia sociale, che studia gli stereotipi, evidenzia le seguenti funzioni:

- sistematizzare e semplificare la realtà, raggruppare in gruppi ampi, infatti, consente di trasformare il mondo in un posto prevedibile;

- mantenere un controllo sociale, formando ampi gruppi, si facilita il controllo;

- prevedere le conseguenze di eventi o del comportamento altrui.

Nonostante questi benefici, a volte gli stereotipi ci limitano, perché ci spingono a pensare in maniera rigida e inflessibile, impedendoci di avere una visione corretta della realtà, delle persone e sulla conoscenza dei fatti, soprattutto quando pensiamo che lo stereotipo si verifica sempre o nella maggior parte dei casi.

Tra l’altro, alcuni stereotipi sociali, soprattutto se associati a fattori emotivi e sociali, alimentano i pregiudizi negativi che possono condurre a vere e proprie forme di discriminazione e conflitto.

Stereotipi e pregiudizi, seppur strettamente collegati, non sono la stessa cosa.

Senz’altro possiamo considerare entrambi come delle scorciatoie mentali che utilizziamo, ad esempio, quando dobbiamo farci un’idea della persona che abbiamo di fronte o quando dobbiamo prendere una decisione. Tuttavia, mentre gli stereotipi sono un’immagine semplificata di individui, oggetti o gruppi sociali, il pregiudizio implica una valutazione, un’opinione positiva o negativa riferita sempre a individui, oggetti o gruppi.

I pregiudizi sorgono quando attribuiamo delle caratteristiche ad ogni membro del gruppo, facendo inferenze che facilitano l’accettazione o il rifiuto.

Purtroppo una società senza stereotipi e pregiudizi non esiste, al punto che ognuno di noi ne è soggetto. Tuttavia, non sempre siamo consapevoli di quanto influenzano le relazioni interpersonali.

Quanto potere sociale hanno gli stereotipi?

Uno stereotipo infatti induce a modificare il proprio comportamento sulla base delle proprie credenze. Se sono convinto, come nell’esempio di prima, che le persone del Nord sono più chiuse e serie, l’atteggiamento che adotterò nel momento in cui vi interagisco, sarà probabilmente più contenuto. L’altro, recependo questo mia modalità, sarà più accorto nei comportamenti messi in atto, confermando e rinforzando il mio stereotipo sulle persone del Nord.

Nella psicologia sociale si parla di profezia che si autoavvera, in quanto relazionandoci con una persona sulla quale abbiamo un dato stereotipo, inconsapevolmente ci comporteremo in modo da elicitare in quella persona quei comportamenti che possano confermare proprio il nostro stereotipo.

Come liberarsi dall’influenza degli stereotipi?

Innanzitutto è necessario essere consapevoli di quali sono i propri stereotipi e pregiudizi.

È opportuno poi allargare il proprio punto di vista, avvicinandosi al gruppo cercando di osservare senza filtri, cercando di sfatare le proprie idee. È difficile ma non impossibile! Permetterà di vedere l’altro realmente, riconoscendo le sue unicità e differenze.

Lascia un commento

Scegli l'account con il quale vuoi firmare il commento

Benessere4u è un sito web dedicato al benessere psicofisico continuamente alimentato dalla professionalità e competenza di centinaia di psicologi e psicotepeuti professionisti sparsi in tutta italia. Trova lo specialista più adatto alle tue esigenze!

Altro... Autostima
confini-relazione-b4u
Sani confini nelle relazioni

Esiste un vademecum per delle sane relazioni? No. Ma monitarare il proprio livello di benessere nella relazione è molto importante....

Chiudi