Trova il tuo Psicologo
       Psicoterapeuta B4U

B4U > Salute & Benessere > Autostima

Autostima

Autostima:  è l’idea che ognuno ha di sé, la valutazione globale che ci diamo, il nostro modo di viverci.
È dunque qualcosa di assolutamente soggettivo collegato alle credenze personali circa le abilità, le capacità, i rapporti sociali e i risultati futuri.
L’autostima  è  un processo multidimensionale che si riferisce a differenti ambiti:

  • Emozionale: capacità di osservare e analizzare le proprie emozioni; capacità di controllare e gestire le emozioni negative.
  • Corporeo: come viene vissuta  l’immagine corporea e le prestazioni fisiche.
  • Familiare: come e in che misura ci si sente amati e valorizzati nelle relazioni  familiari.
  • Interpersonale: come si valutano i rapporti interpersonali e socio-relazionali.
  • Ambientale: come è esercitata la capacità di controllo e dominio  degli eventi della propria vita e la capacità di padroneggiare l’ambiente circostante.
  • Scolastico/lavorativo: il piacere e l’emozione di apprendere/di lavorare; i successi e i fallimenti scolastici/ lavorativi.

L’autostima si sviluppa, dunque, attraverso un processo d’interazione reciproca dell’individuo con il suo ambiente ed è il risultato di informazioni oggettive e soggettive riferite a tre tipi di sé:

  • sé reale: valutazione oggettiva delle proprie competenze;
  • sé percepito: quello che si pensa di essere;
  • sé ideale: quello che si desidera essere. Esso è influenzato dalla cultura e dalla società.

Difficilmente “sé percepito” e “sé reale” coincidono, con il rischio di compiere “errori di valutazione”.
A creare problemi, conflitti interiori, malessere (o al contrario condizioni di salute e di benessere) è il differenziale tra il sé ideale ed il sé percepito.

Una persona sperimenterà una bassa autostima se il Sé percepito non riesce a raggiungere il livello del Sé ideale.

L’ampiezza della discrepanza tra come ci vediamo e come vorremmo essere è infatti un segno importante del grado in cui siamo soddisfatti di noi stessi. Più semplicemente l’autostima sarebbe il risultato del rapporto-confronto tra successi concretamente ottenuti e corrispondenti aspettative.

L’autostima è importante perché rappresenta la fiducia in se stessi e su quanto ci si aspetta dalle proprie azioni che si accompagna ad un senso generale di auto accettazione e ad un atteggiamento positivo verso se stessi.

L’autostima influenza il senso di autoefficacia, il tono dell’umore, le relazioni affettive e, più  in generale  il successo nella vita e le scelte di ogni tipo.  Formarsi un solido senso di autostima è, dunque, fondamentale per tutti gli individui.
L’autostima è un importante fattore protettivo indispensabile per contrastare ad esempio:

  • gravi forme di disagio esistenziale
  • la dipendenza;
  • molte forme di violenza e di devianza giovanile;
  • l’aggressività e la prepotenza;
  • l’emarginazione scolastica e l’insuccesso scolastico.

Lascia un commento

Scegli l'account con il quale vuoi firmare il commento

Benessere4u è un sito web dedicato al benessere psicofisico continuamente alimentato dalla professionalità e competenza di centinaia di psicologi e psicotepeuti professionisti sparsi in tutta italia. Trova lo specialista più adatto alle tue esigenze!