Trova il tuo Psicologo
       Psicoterapeuta B4U

B4U > Disturbi Umore > Depressione

La depressione è un disturbo dell’umore, caratterizzato da un insieme di sintomi a livello cognitivo, comportamentale, somatico ed affettivo che generano un profondo malessere e compromettono la capacità di una persona di adattarsi alla vita sociale.

Disturbi di tipo depressivo possono manifestarsi ad ogni età: l’età media di esordio é intorno ai 25 anni. Si tratta di una patologia piuttosto diffusa che affligge dal 10% al 15% della popolazione, con una frequenza maggiore tra le donne. Infatti le statistiche dicono che la depressione è due volte più comune nelle femmine adolescenti e adulte che nei maschi. I bambini prepuberi, maschi e femmine, ne sono affetti in egual misura. Le frequenze, sia negli uomini che nelle donne, sono più elevate nel gruppo di età dai 25 ai 44 anni e  più basse oltre i 65 anni.
Cause

Le possibili cause della depressione sono differenti, si passa da fattori di tipo psico-sociale, a fattori di tipo genetico e biologico. Spesso i primi sintomi seguono un grave evento stressante, come un lutto o il divorzio, eventi stressanti di tipo psico-sociale sembrano infatti essere più significativi per lo sviluppo del primo o del secondo episodio del Disturbo Depressivo e avere meno importanza per i successivi. Tra questi eventi possiamo trovare anche cambiamenti nelle condizioni lavorative o l’inizio di un lavoro diverso, la malattia di una persona cara, gravi conflitti familiari, cambiamenti nel giro di amicizie, cambiamenti di città, ecc. Gli studi supportano l’ipotesi dell’ereditarietà della depressione, infatti i figli di genitori depressi presentano un rischio più elevato di sviluppare depressione. Tra le cause della depressione si hanno anche modificazioni a livello biologico, nella regolazione di alcune sostanze come neurotrasmettitori e ormoni. Alcuni soggetti hanno episodi di depressione isolati, mentre altri presentano episodi sempre più frequenti con l’aumentare dell’età. Esistono periodi in cui la malattia sembra svanita, chiamati periodi di remissione. Di solito sono più lunghi all’inizio del decorso per poi accorciarsi mano a meno che il disturbo si intensifica.

I disturbi associati alla depressione possono essere i disturbi correlati a sostanze, attacchi di panico, disturbi ossessivo-compulsivi, anoressia, bulimia, disturbi borderline di personalità.
Inoltre gli individui con certe condizioni mediche generali (per es., diabete, infarto del miocardio, carcinomi, ictus) sviluppano forme depressive nel corso del tempo. La prognosi della condizione medica generale in presenza di depressione è meno favorevole.

Trattamento

Un’alta percentuale di persone che soffrono di depressione (circa il 70%) risponde positivamente ai trattamenti farmacologici quando le cure sono prescritte in dosi corrette e per la durata necessaria. A tutt’oggi, pur non essendoci un farmaco antidepressivo più efficace dell’altro in maniera assoluta, è di comune osservazione come ciascun individuo ha una sua modalità specifica di risposta e quindi non è possibile a priori stabilire quale antidepressivo sia quello efficace. Oltre a quello farmacologico, vi sono oggi disponibili altri trattamenti come la psicoterapia o la terapia integrata psicofarmaco psicoterapica che hanno un tasso di successo dal 60 all’80%. Questa modalità integrata ha una sua particolare indicazione nelle forme di depressione protratte, che mostrano la persistenza di sintomi residui tra un episodio e l’altro e nelle forme in cui farmaci o psicoterapia da sola non si siano dimostrati efficaci.

Esistono diversi approcci di tipo psicologico al trattamento della depressione: cognitivo-comportamentale, interpersonale, psicodinamico, fenomenologico, etc. In senso generale le psicoterapie agiscono nel modificare alcune convinzioni o pensieri o attitudini (comportamenti) errati o a sostenere e aiutare in modo continuativo l’individuo in modo da migliorare le relazioni interpersonali e la stima di sé.
La psicoterapia è particolarmente indicata in supporto alla terapia farmacologia nelle forme più gravi. Per le forme lievi e moderate si consiglia un percorso di counselling psicologico, perché tarato per quelle forme depressive cosiddette reattive o situazionali, scatenate cioè da eventi specifici e limitati nel tempo (stress, lutti, conflitti personali e relazionali).

Commenti

2 Resposte a “Depressione”
    Trackbacks
    Check out what others are saying...
    1. […] ambientale tali da creare un danno diretto anche sulla salute mentale degli individui: stress, depressione, […]



    Lascia un commento

    Scegli l'account con il quale vuoi firmare il commento

    Benessere4u è un sito web dedicato al benessere psicofisico continuamente alimentato dalla professionalità e competenza di centinaia di psicologi e psicotepeuti professionisti sparsi in tutta italia. Trova lo specialista più adatto alle tue esigenze!