Trova il tuo Psicologo
       Psicoterapeuta B4U

B4U > Magazine > Genitori e Figli > Infanzia e Adolescenza > Minori: No a botte e schiaffi, manifesto per legge in Italia

Infanzia e Adolescenza

Minori: No a botte e schiaffi, manifesto per legge in Italia

“Tutti i minori, siano essi bambini o adolescenti, in ogni momento ed in ogni contesto, sono titolari di diritti umani inalienabili. Picchiarli, e non importa quanto lievemente, è sempre un misconoscimento del diritto al rispetto della loro dignità umana ed integrità fisica e mentale”.

Comincia così il Manifesto per un’ educazione senza violenza lanciato da Save the children che vede fra i primi firmatari la Società Italiana di Pediatria, l’Associazione nazionale pedagogisti italiani, il Coordinamento italiano dei servizi contro il maltrattamento e l’abuso all’ infanzia. Il documento propone l’introduzione in Italia di una legge che vieti le punizioni fisiche in famiglia.

“E’ inaccettabile – afferma il manifesto – che in Italia non sia ancora espressamente vietato punire fisicamente i bambini nel contesto familiare. Così, non solo il nostro Paese non è in linea con le raccomandazioni a livello internazionale, ma tale situazione costituisce una discriminazione a danno dei minori, trattati di fatto come cittadini di serie b”.

Il manifesto sottolinea che “picchiare un bambino può causare danni sia fisici che psicologici e gli insegna l’uso della violenza come modo di risolvere i conflitti. La principale fonte d’insegnamento per il bambino è il comportamento degli adulti, che ha un’influenza fondamentale sull’uomo che sarà domani. E’ venuto il momento per la società italiana affermi che non c’é mai bisogno di ricorrere alla violenza nell’educare bambini e gli adolescenti. Non è possibile definire una soglia al di sotto della quale la violenza può essere dichiarata tollerabile: la violenza è sempre e comunque inaccettabile. Chiediamo dunque alle istituzioni di promuovere una campagna di sensibilizzazione per aiutare i genitori a comprendere quanto sia importante l’educazione senza violenza, e sollecitiamo il Parlamento ad adottare una riforma normativa che vieti ogni forma di punizione violenta anche in famiglia”.

Fra altri firmatari del manifesto, il noto neuropsichiatra infantile Giovanni Bollea, la presidente della Unione nazionale camere minorili Fabrizia Bagnati, la presidente dell’Ordine nazionale assistenti sociali Franca Dente.

FONTE:
PORTALE LEGALITA’ ANSA – MINORI: NO A BOTTE E SCHIAFFI, MANIFESTO PER LEGGE IN ITALIA

Lascia un commento

Scegli l'account con il quale vuoi firmare il commento

Benessere4u è un sito web dedicato al benessere psicofisico continuamente alimentato dalla professionalità e competenza di centinaia di psicologi e psicotepeuti professionisti sparsi in tutta italia. Trova lo specialista più adatto alle tue esigenze!

Altro... Infanzia e Adolescenza
Roulette russa in autostrada: il pericolo di diventare adulti oggi

Tredici ragazzi adolescenti tra i 13 e i 16 anni, sulla autostrada di Genova, il 27-03-2010 tentavano la sorte. Il...

Chiudi