Trova il tuo Psicologo
       Psicoterapeuta B4U

B4U > Magazine > Alimentazione > Mindful Eating: “dimagrire” mangiando

Alimentazione

Mindful Eating: “dimagrire” mangiando

mangiare_sano
cristina Cristina Pecorari Velletri (RM)
Psicologo
Aree di Competenza: Ansia e Depressione, Ben-essere, Genitori e Figli
Cell.: 3804653634

Circondati dalla moda delle diete e da una società che ci rimanda l’idea del corpo perfetto mangiare è diventato stressante, al punto da creare con facilità insoddisfazione e frustrazione.

Si mangia sempre più inconsapevolmente! Mangiare per alcuni è diventato un atto meccanico: si mangia perché è necessario nutrirsi. Si va talmente di fretta che spesso si mangia “sconnessi”, il pasto è consumato frettolosamente, senza assaporare il cibo e senza godersi ogni boccone e con cibi con poco valore nutritivo.

Per altri il pasto è diventato un momento triste. Spinti dall’idea di voler perdere i chili il più in fretta possibile, sono perennemente a dieta, seguendo una delle tante diete restrittive con regole difficilissime da seguire per chiunque. E ancora c’è chi utilizza il cibo per gestire le proprie emozioni, per gratificarsi, per spezzare la noia, per dimenticare: un litigio, una delusione, un attacco di rabbia, di ansia spesso bastano per scatenare il desiderio irresistibile di mangiare qualcosa.

Mangiando in modo automatico e inconsapevole, sconnessi dai propri segnali del corpo di fame e sazietà, si finisce, tuttavia, col mangiare molto più di quanto sia il proprio fabbisogno giornaliero.

La mindful eating, ossia l’alimentazione consapevole, è un approccio all’alimentazione basato sulla mindfulness, sull’applicazione quindi della meditazione all’alimentazione.

Uno dei principi cardini della meditazione è quello di portare l’attenzione al momento presente, aumentando la consapevolezza di tutte le proprie sensazioni. I nostri sensi influiscono sul modo in cui mangiamo molto più di quanto si creda, influenzano le porzioni che mettiamo nel piatto, la quantità di cibo che assumiamo.

La mindful eating insegna alle persone a gustare il cibo lentamente e sottolinea l’importanza di curare la presentazione dei piatti per dare valore al cibo e rendere l’esperienza del mangiare più appagante. Noi mangiamo con tutti i sensi! Mangiare in maniera distratta magari distratti dallo smartphone, non permette di concentrarsi sul cibo e sulle sensazioni di piacere che fornisce.

La mindful eating insegna a riconoscere i propri livelli di fame e sazietà, favorendo la consapevolezza dei segnali che provengono dal corpo e così l’auto-osservazione e l’autoregolazione. Favorisce, inoltre, la consapevolezza dei pensieri ed emozioni legati alla nostra alimentazione, aiutandoci a spezzare gli automatismi che ci portano a mangiare più del necessario e a rispettare i nostri bisogni corporei e mentali.

E ancora insegna ad accettare maggiormente le proprie scelte alimentari e ad avere compassione per i propri eccessi saltuari, senza sentirsi in colpa. Evitare tutti i cibi proibiti, non fa altro che aumentare il desiderio di tali alimenti: un cibo “peccaminoso” sarà senz’altro sublime e prima o poi si finirà con il cedere a tale tentazione. La mindful eating riconosce inoltre il diritto di mangiare, di assaporare il pasto senza contare le calorie e rimuginare sull’esercizio fisico necessario a bruciarle.

È possibile dimagrire, perdere peso con la meditazione?

L’esperienza del mangiare e le sensazioni ad essa legate, quali il gusto, il senso di sazietà, la soddisfazione, dipendono in gran parte dal modo in cui ci approcciamo al cibo.

Diventare consapevoli della propria alimentazione consente di acquisire un maggior controllo sulle proprie scelte alimentari.

  • Di cosa ho veramente bisogno in questo momento?
  • Cosa provo in realtà?
  • Qual è la sensazione che prevale?
  • Ho Fame o altro? Quale il mio reale bisogno?
  • È davvero necessario mangiare?

Ponendo attenzione alle nostre sensazioni attraverso la meditazione cogliamo quello di cui abbiamo veramente bisogno, evitando di confondere le emozioni con la fame e ritroviamo il piacere del cibo: aspetti fondamentali per riuscire a gestire il proprio peso corporeo nel tempo.

Lascia un commento

Scegli l'account con il quale vuoi firmare il commento

Benessere4u è un sito web dedicato al benessere psicofisico continuamente alimentato dalla professionalità e competenza di centinaia di psicologi e psicotepeuti professionisti sparsi in tutta italia. Trova lo specialista più adatto alle tue esigenze!

Altro... Alimentazione
fameemotiva-benessere4u
Come gestire la fame emotiva

Mangi per fame? SI definisce mangiatore emotivo colui che non riesce a controllare le sue emozioni negative se non ricorrendo...

Chiudi