Trova il tuo Psicologo
       Psicoterapeuta B4U

B4U > Magazine > Sessualità > Luna di miele: quando il sesso fa rima con cistite!

Sessualità

Luna di miele: quando il sesso fa rima con cistite!

luna di miele con la cistite
Psicologo Psicoterapeuta
Aree di Competenza: Ansia e Depressione, Ben-essere, Sessualità
Cell.: 347 0341776

Cistite da luna di miele. Per circa il 63% degli italiani le vacanze estive hanno portato un incremento dell’attività sessuale: molte persone hanno dichiarato, infatti, di  aver fatto più sesso durante l’estate rispetto al resto dell’anno. Sono le conclusioni di un studio condotto da AstraRicerche con il sostegno dell’azienda farmaceutica Lilly.

In  vacanze, infatti, quando non si è soggetti ai ritmi stressanti del lavoro e si gode di maggior tempo libero cresce il desiderio di vivere la sessualità come un gioco, con maggior libertà, e quindi aumentano le occasioni di fare l’amore.
Con il caldo anche il corpo è più esibito e viene percepito in modo diverso, più attraente e con meno inibizioni.

L’incremento dei rapporti sessuali è legato alla maggiore possibilità di conoscere gente nuova durante le vacanze, al maggior tempo libero che rende tutti meno stressati.
Inoltre, proprio durante l’estate molte coppie trascorrono la luna di miele, momento magico “deputato” da sempre ad un’intensa vita sessuale.
E proprio l’intensa vita sessuale risulta essere all’origine di quella che viene chiamata “sindrome della luna di miele” ( “honey moon syndrome” o “cistite da viaggio di nozze”).

La definizione derivava dal fatto che questa evenienza coincideva, fino a non molti anni fa, con il periodo immediatamente successivo al matrimonio, la luna di miele appunto, spesso la prima occasione per molte coppie per avere rapporti completi.

Si manifesta infatti nelle coppie che hanno frequenti e prolungati rapporti sessuali che favoriscono la distribuzione di batteri provenienti dal colon-retto. Le più colpite sono le donne, la cui uretra è più corta e più prossima alla zona anale. La cistite, in generale, è per importanza la terza malattia  infettiva tipicamente femminile, che colpisce circa tre donne su dieci.

La cistite da luna di miele  è un’affezione assai comune ed è causata dal traumatismo che l’uretra (ultimo tratto delle vie urinarie che ha sbocco subito sotto il clitoride, sopra l’imbocco vaginale) subisce durante il coito.
La sollecitazione, specie se prolungata, determinata dal rapporto sessuale può, in alcuni casi provocarne l’irritazione, con la comparsa dei sintomi tipici della cistite:

  • bruciore al momento dell’emissione dell’urina
  • pollachiuria, cioè la necessità di urinare molto spesso.

Tipicamente, la cistite dopo rapporto (“post-coitale”) compare 24-72 ore dopo il rapporto. A volte, è un’infiammazione davvero solo meccanica, senza germi evidenti all’esame delle  urine.
Si tratta, se non insorgono complicazioni, di un disturbo transitorio, che nella maggior parte dei casi si risolve spontaneamente. I sintomi durano circa un paio di giorni.

Quando ci si rende conto di avere la cistite la prima mossa da fare è bere molto, urinare molto e svuotare frequentemente la vescica, anche se è doloroso. Ma ovviamente bere molta acqua, anche se aiuta, non risolve la situazione. In alcuni casi è importante rivolgersi al medico il quale dopo un’ un’accurata anamnesi (ossia la raccolta dei dati personali del paziente) indicherà  alcune norme igienico-dietetiche generali da seguire per lenire il dolore ed evitare l’evoluzione dell’infezione:

  • seguire una dieta leggera: caffè, tè, alcool e spezie vanno evitati
  • bere molta acqua per aumentare così l’eliminazione di urina;
  • fare bagni caldi ed eventualmente lavande vaginali per lenire il dolore;
  • usare una borsa d’acqua calda sull’addome e sulla schiena;

Laddove all’esame delle urine risulti la presenza di batteri il medico prescriverà un antibiotico appropriato.
Piccoli ma importanti accorgimenti possono essere utili per prevenire la comparsa di questo fastidioso sintomo:

  • cercare di urinare prima e dopo i rapporti sessuali: prima per svuotare la vescica e non sottoporla a inutili sforzi, dopo perché il transito dell’urina disinfetta l’uretra scongiurando possibili infezioni
  • non trattenersi troppo a lungo quando si avverte lo stimolo ad urinare, perché aumenta la concentrazione di batteri nella vescica
  • non usare costantemente jeans e biancheria troppo stretta
  • non esagerare con i detergenti intimi: anche se delicati possono alterare il Ph e indebolire le difese naturali del corpo
  • seguire un’alimentazione ricca di frutta, verdura e fibre, che faciliti la regolarità dell’intestino

Nei “giorni di cistite” l’attività sessuale risulterà compromessa; in proposito alcune donne dichiarano di ritenerlo addirittura “impensabile”.
È bene sottolineare che il sesso, oltre che vittima dell’infezione, può essere anche causa. Non è raro infatti che due partner si passino l’infezione senza rendersene conto.

Per evitare questo ping pong patologico (lei lo passa a lui, che lo ripassa a lei o viceversa) è importante che entrambi i partner si sottopongano ad esami colturali (urinocultura, tamponi uretrali e vaginali).
Nel caso in cui emergessero germi patogeni la terapia farmacologica dovrebbe essere di coppia per evitare il rischio di recidive.

Bibliografia:

  • Graziottin A. 2005, Il dolore segreto – Le cause e le terapie del dolore femminile durante i rapporti sessuali
  • Arnoldo Mondadori Editore, Milano, 2005
  • Laumann E.O., Paik A., Rosen R.C., 1999, “Sexual dysfunction in the United States. Prevalence and predictors”, Journal of the American Medical Association.

Lascia un commento

Scegli l'account con il quale vuoi firmare il commento

Benessere4u è un sito web dedicato al benessere psicofisico continuamente alimentato dalla professionalità e competenza di centinaia di psicologi e psicotepeuti professionisti sparsi in tutta italia. Trova lo specialista più adatto alle tue esigenze!

Altro... Sessualità
vacanze
Vacanze? La crisi di coppia è in agguato…

  Una su cinque dichiara di essere in crisi di coppia e a settembre cresce il numero di richieste di...

Chiudi