Trova il tuo Psicologo
       Psicoterapeuta B4U

B4U > Magazine > Ben-Essere > Identità di genere > La giornata dei calzini spaiati

Identità di genere

La giornata dei calzini spaiati

calzini-spaiati-b4u
Psicologo
Aree di Competenza: Ansia e Depressione, Ben-essere
Cell.: 340.0575571

5 febbraio 2016: Love Is Love

Oggi si celebra la 3a giornata dei calzini spaiati, inventata tre anni fa da una classe di bambini della Scuola Primaria di Terzo di Aquileia per festeggiare tutte le persone “piene di fantasia o di disordine” e per “colorare un po’ il mondo, i piedi, il CUORE, la giornata”. Subito mi sono ricordato di un libro letto qualche anno fa, Il Pianeta dei Calzini Spaiati, scritto dalla Pina, la famosa speaker di Radio Deejay e diventato un corto presentato ‘fuori concorso’ al Giffoni Film Festival del 2014, diretto da Emiliano Pepe.

A molti penso sia capitato di fare il bucato e di aver sperimentato quella strana sensazione di aver smarrito un calzino quando apriamo l’oblò della lavatrice. Ma soprattutto in queste settimane e in questi giorni, di calzini spaiati, ne parliamo quotidianamente, li leggiamo sui social e li abbiamo vissuti nelle piazze con gli eventi e gli hashtag #SvegliatItalia, #cirinnamoreremo, #silovoglio, mentre in  Parlamento si inizia a discutere del Ddl Cirinnà sulle unioni civili e sulle cosiddette Stepchild Adoption.

Come dice la Pina, “i calzini sono destinati a matrimoni combinati fin dalla nascita! Vengono pensati per essere abbinati per sempre ad un loro simile. Nessuno chiede loro un parere”. Ma a volte tentano la fuga e giungono, tramite una botola nel cestello della lavatrice, sul Pianeta dei Calzini Spaiati, che è “un posto meraviglioso che profuma di ammorbidente e libertà e dove l’amore si sceglie senza seguire le mode.

Questa giornata, così come anche il libro della Pina, ci offre la possibilità di fare alcune importanti riflessioni. Così come i calzini sono interi che vengono appaiati, così nella vita dobbiamo imparare a smitizzare la complementarietà della coppia; i calzini anche quando sono appaiati non vengono mai cuciti insieme, anzi vengono addirittura indossati su due gambe diverse, che seppur simili, non sono mai del tutto uguali. Ognuno rappresenta quindi un intero, portatore di unicità che può trovare il modo di essere valorizzato per ciò che è. L’altro, seppur simile, rimane sempre diverso da se stessi e quindi fonte prima di inconoscibilità da scoprire. Provate a pensare a quando riponete le calze ben ripiegate nei vostri cassetti: l’una appoggia sull’altra, così come ciò può avvenire nella coppia, ma ognuna ha una funzione e una responsabilità unica per la gamba che la indosserà. Oppure vi è mai capitato di smarrire un calzino e abbinarlo a un altro che a sua volta aveva perso il compagno? Una sorta di riassortimento, a volte migliore dell’originale.

L’amore è, o meglio dovrebbe essere, il frutto di una scelta. Cosa vi ha attirato nel partner che avete al vostro fianco quando vi siete conosciuti? Perché avete scelto proprio lui o lei? Ricordarsi questo principio significa darsi il potere di scegliere continuamente e di aprirsi al mondo delle possibilità. Spesso i genitori educano i propri figli rispetto a un modello di condivisione errato, a un modello di coppia disfunzionale, e ideologicamente basato su presupposti altri rispetto al sentire della persona. L’amore non è sigillabile in un contratto o in una regola perché altrimenti la relazione si gioca sul principio di dovere, che poco ha a che fare con il principio di piacere del quale l’amore stesso si nutre, ma ha tuttavia bisogno di tutele perché sboccia da azioni di cura. I calzini quando nascono non possono scegliere con chi accompagnarsi, ma in alcuni casi sperimentano la sofferenza, che li porta a prendere la botola verso il Pianeta dei Calzini Spaiati. Lì sì che possono scegliere. Liberi dai giudizi di chi li ha tessuti e dalle regole di un mondo in cui la prevedibilità genera tranquillità. Già, dovete sapere che la prevedibilità e le routine quotidiane rappresentano una delle modalità più straordinarie del nostro cervello che, sovraffollato da tantissimi stimoli in ogni momento, quando può, agisce da economizzatore di energia, sfruttando dei comportamenti, stili di pensiero o reazioni emotive ripetuti e consolidati. Ma il principio di piacere e quindi l’amore nascono da una profonda connessione con se stessi nel qui ed ora e quindi richiedono attenzione e partecipazione attiva, che non può vedere le persone passive.

Sul Pianeta dei Calzini Spaiati si sceglie chi amare… “Un gambaletto bacia un calzerotto di lana, una parigina fa gli occhi dolci ad un fantasmino”. Su questo pianeta parallelo, i calzini che hanno deciso di saltare nella botola in fondo al cestello, si sono messi in ascolto di se stessi oppure metaforicamente hanno fatto un viaggio dentro se stessi perché non erano felici… un po’ come le persone che vivendo un momento di crisi o di disagio si rivolgono a noi psicologi. Quei calzini hanno deciso di decidere per se stessi, smettendo di ascoltare e dar voce al proprio tessitore-genitore interiore o al giudizio di chi diceva con chi avrebbero dovuto accompagnarsi. Quei calzini hanno raggiunto, anche faticosamente, l’egosintonia, ossia quella sensazione di armonia e equilibrio dell’essere, rivolta a se stessi. Certo lo fanno in un mondo dove tutto questo è possibile, ma oggi ciò è possibile anche sul Pianeta dei Calzini Appaiati. Proprio in questa giornata, la possibilità di indossare due calzini diversi ci ricorda come sia possibile dare colore al mondo, proprio sottraendosi a quelle regole non scritte in cui ci si dice di rinunciare all’amore di sé per come si è. Alcuni potranno pensare che tutto ciò è sbagliato e che i calzini debbano stare appaiati, ma al momento non ci sono prove scientifiche del contrario. Ricordiamoci che l’omosessualità non è una malattia mentale, che le coppie miste non sono frutto di sviste, … Un paradosso che mi ha fatto sorridere mentre scrivo è quello per il quale si scende in piazza per ‘difendere la naturale diversità’, uomo e donna, senza accorgersi che ogni giorno celebriamo la similarità, indossando due calzini simili.

e si sceglie con chi formare una famiglia. La parola “famiglia” etimologicamente deriva dal latino familia e indicava coloro che condividevano la stessa casa. Ciò che possiamo osservare è che la struttura e i componenti della famiglia sono cambiati, accompagnandosi all’evoluzione dei rapporti sociali. La tradizione psicologica ha poi da sempre sottolineato l’importanza delle relazioni familiari nello sviluppo del bambino, concentrandosi soprattutto sul campione disponibile nei dati momenti. Le recenti ricerche hanno portato l’American Psychological Association e l’American Association of Child and Adolescent Psychiatry a sottolineare l’importanza del tipo di cura e di amore rivolto ai figli, cioè lo stile di attaccamento, nell’influenzare la crescita del bambino. E ancora in uno studio olandese del 2015 che ‘quello che davvero influisce sulla crescita dei bambini è l’accettazione sociale della situazione della loro famiglia che essi vedono intorno a sé, non l’orientamento sessuale dei genitori’. Ciò che sembra ad oggi pesare sulla famiglia è l’ambiente, che potremmo declinare in interno e esterno, non si parla di ruoli sessuali.

Cosa ci insegna quindi il Pianeta dei Calzini Spaiati e di quale altro significato possiamo colorare questa giornata, aggiungendone uno a quello originario? Che l’amore è amore e dobbiamo concederci il diritto di scegliere chi amare, riconoscendo a ognuno di esprimere la propria unicità.

Anche tu oggi, celebra la #giornatadeicalzinispaiati perché #loveislove. Aderisci al contest video e usa i nostri hashtag

Lascia un commento

Scegli l'account con il quale vuoi firmare il commento

Benessere4u è un sito web dedicato al benessere psicofisico continuamente alimentato dalla professionalità e competenza di centinaia di psicologi e psicotepeuti professionisti sparsi in tutta italia. Trova lo specialista più adatto alle tue esigenze!

Altro... Identità di genere
Il senso profondo dell'essere donna
Il senso profondo dell’essere donna

In questo articolo si vuole trattare  il tema della consapevolezza femminile, del suo potenziale e delle limitazioni che non solo...

Chiudi