Trova il tuo Psicologo
       Psicoterapeuta B4U

B4U > Magazine > Ben-Essere > Autostima > La funzione psicologica della maschera

Autostima

La funzione psicologica della maschera

mascherarsi
Psicologo
Aree di Competenza: Ansia e Depressione, Ben-essere, Genitori e Figli
Cell.: 347/6790034

Ci mascheriamo solo a Carnevale? Qual è la funzione psicologica della maschera?

Siamo in periodo di Carnevale e parlare di “maschere” e travestimenti diventa normale e spesso molto divertente. Come tutte le feste anche questa infatti ha i suoi riti e le sue usanze che acquistano un significato culturale e simbolico. La maschera è un’immagine che si utilizza molto in ambito psicologico come qualcosa che accompagna quotidianamente gli individui in quanto riveste un particolare e importante ruolo sociale.

Questo significa che, al di là di un periodo in cui la maschera permette di procurarsi una nuova identità, spesso ribaltando i ruoli sociali e la realtà schernendola in modo allegorico, è importante avere la consapevolezza che non siamo mai veramente liberi dalle maschere se non, forse, quando siamo soli con noi stessi.

Diceva Oscar Wilde “Ogni uomo mente, ma dategli una maschera e sarà sincero”.

Perché avviene questo? Perché un individuo è tanto più vicino al suo “vero essere” quanto più rimane nascosto nell’anonimato?

La letteratura ci insegna come l’uomo non riesca ad avere una visione ampia e oggettiva della realtà, ma solo una ristretta, soggettiva e dunque distorta fatta di convinzioni rispetto a sé e al mondo, che lo induce a:

  •  selezionare bene ciò che è possibile mostrare e ciò che è meglio celare
  • ritenersi “non normale” “inaccettabile” e “inadeguato”
  • rinforzare la distanza da sé e dagli altri con l’utilizzo di blog e social network.

A livello psicologico la maschera rappresenta quindi un filtro che l’uomo pone tra sé e gli altri e caratterizza ogni momento di relazione e interazione sociale.

Non è dunque tanto la presenza in sé di questo filtro ad essere un problema, in quanto è inevitabile e spesso ci aiuta anche, soprattutto in situazioni sociali specifiche come quella lavorativa per esempio in cui si deve ricoprire/interpretare un ruolo specifico con annessi tutta una serie di importanti atteggiamenti e comportamenti.

Il problema grande nasce quando c’è una mancanza di consapevolezza rispetto all’esistenza della maschera che indossiamo unita evidentemente ad una scarsa conoscenza di sé.

Quando non si è in contatto profondo con chi siamo davvero, con le nostre aspirazioni ed emozioni accade che:

  • si costruisce inconsapevolmente una maschera che rappresenta il nostro sé ideale da utilizzare in modo rigido e passivo
  • ci si identifica con la maschera senza possibilità di vedere altro di noi
  • le nostre potenziali e varie forme di espressione si riducono ad una sola.

Nell’esperienza clinica mi capita moltissimo di scorgere dietro diversi disagi psicologici come ansia, panico e fobie una grande castrazione del proprio “essere” che la persona utilizza appunto come difesa dal creare conflitto con gli altri ma soprattutto con sé. Quando infatti ci si comincia a chiedere chi siamo davvero e cosa vogliamo impariamo a conoscere anche le nostre risorse, oltre a saper comunicare meglio con i nostri limiti, e allora il panico diminuisce in quanto perde tutta la sua funzione di allerta e difesa.

Se immaginiamo la nostra vita quotidiana come un grande palcoscenico, metafora che spesso si utilizza per rappresentarla, capiamo bene che per ogni scena è necessario indossare un costume e una maschera adeguati, ma, solo se abbiamo consapevolezza che ciò ha un preciso significato e che noi siamo molto più di quello che interpretiamo in quel momento, possiamo diventare agenti attivi della nostra vita.

 

Lascia un commento

Scegli l'account con il quale vuoi firmare il commento

Benessere4u è un sito web dedicato al benessere psicofisico continuamente alimentato dalla professionalità e competenza di centinaia di psicologi e psicotepeuti professionisti sparsi in tutta italia. Trova lo specialista più adatto alle tue esigenze!

Altro... Autostima
limit-psicologo-benessere4u
Il rapporto con i propri limiti

Che rapporto abbiamo con i nostri limiti? Partendo dalla conoscenza dei propri limiti ci si può aprire alla generazione di...

Chiudi