Trova il tuo Psicologo
       Psicoterapeuta B4U

B4U > Magazine > Ansia e Depressione > La depressione nel periodo perinatale

Ansia e Depressione

La depressione nel periodo perinatale

neonato
drMariaGraziaDeLisio Mariagrazia De Lisio Campobasso (CB)
Psicologo
Aree di Competenza: Alimentazione, Ben-essere, Genitori e Figli

La depressione, l’ansia, e i sintomi di disagio psicologico in gravidanza e nel primo anno dopo il parto sono condizioni comuni a tante donne ed hanno un impatto negativo sul benessere e sulla qualità della vita della donna.

Durante le prime settimane del post partum molte donne soffrono del cosiddetto baby blues, alcune presentano dei veri e propri disturbi, altre mostrano una serie di sintomi che non soddisfano formalmente i criteri diagnostici ma, in ogni caso, provocano un notevole disagio psicologico peggiorando la qualità della vita personale e familiare.

I disturbi depressivi sono caratterizzati da un’intensa tristezza, dall’incapacità di provare gioia e da un’apprensione costante e incontrollabile.

L’effetto di sintomi di depressione nel periodo post natale (anedonia, sentimenti di tristezza e rassegnazione, pensieri di morte, agitazione o rallentamento psicomotorio, disturbi del sonno, costante preoccupazione) può essere particolarmente pervasivo a causa delle tante esigenze simultanee che gravano sulle neo mamme, le quali devono occuparsi giorno e notte di un neonato totalmente dipendente da loro.

Inoltre le donne risentono molto delle aspettative sociali e culturali secondo cui il passaggio alla maternità dovrebbe essere un momento di gioia e felicità senza uguali rendendo maggiormente negativi gli effetti di un disturbo di depressione.

L’impatto della depressione perinatale coinvolge non solo la donna, ma anche:

  1. lo sviluppo comportamentale, cognitivo, sociale ed emotivo del bambino
  2. la salute mentale del partner
  3. la relazione di coppia

I sintomi di tristezza, apatia, perdita di interesse provati dalle donne possono impedire la vicinanza emotiva con i loro bambini; la capacità di rispondere tempestivamente e adeguatamente ai segnali interazionali del neonato può dimostrarsi difficile per le neo mamme che faticano a creare un coinvolgimento reciproco e sincronizzato con il figlio. Sono stati dimostrati numerosi effetti negativi sullo sviluppo del neonato: infatti, se una madre è depressa in gravidanza o nel dopo parto, il figlio avrà probabilitàmolto maggiori di evidenziare problemi comportamentali ed emotivi, ciò include un maggior rischio di sviluppare ADHD, problemi di sviluppo cognitivo, cattivi risultati scolastici, scarsa capacità di autoregolazione e ansia.

  1. Sia in gravidanza che nel periodo successivo al parto la sintomatologia depressiva della donna presenta correlazioni significative con quella osservata nel partner maschile. Alcuni dati indicano che la manifestazione depressiva negli uomini sia sintomaticamente diversa rispetta quella che si osserva nelle donne, ed è caratterizzata da rabbia, irritabilità e consumo di alcol.
  2. In una relazione di coppia è noto che uno dei fattori di rischio per la depressione è avere un partner depresso; di conseguenza se uno dei due partner presenta depressione o sintomi di disagio emotivo del periodo perinatale, la relazione di coppia può diventare più vulnerabile.

Per combattere depressione e sofferenza psicologica esistono una gamma di interventi efficaci nel periodo perinatale, fra cui la terapia cognitivo comportamentale, il counseling, terapia farmacologica e la psicoterapia interpersonale. Allo stesso tempo esistono diversi fattori che possono mediare l’impatto della depressione post natale, come ad esempio gli stili cognitivi e di copying della donna e il supporto sociale.

Lascia un commento

Scegli l'account con il quale vuoi firmare il commento

Benessere4u è un sito web dedicato al benessere psicofisico continuamente alimentato dalla professionalità e competenza di centinaia di psicologi e psicotepeuti professionisti sparsi in tutta italia. Trova lo specialista più adatto alle tue esigenze!

Altro... Ansia e Depressione
A hand squeezing a stress ball
Stress cronico: il corpo risponde

Quando siamo stressati l'attivazione corporea è intensa e riguarda tutti gli apparati e sistemi corporei. Lo stress è una modalità...

Chiudi