Trova il tuo Psicologo
       Psicoterapeuta B4U

B4U > Magazine > Ben-Essere > Rilassamento > Alleviare la tensione con il Training Autogeno

Rilassamento

Alleviare la tensione con il Training Autogeno

La tecnica del Training Autogeno
Maria Valente Molfetta (BA)
Psicologo
Aree di Competenza: Ansia e Depressione, Ben-essere, Genitori e Figli
Cell.: 3317359208

Cos’è il Training Autogeno?

Ideata da J.H. Schultz il Training Autogeno corporeo (T.A.) si presenta come una semplie tecnica di autodistensione psicofisica utilizzata in molteplici contesti:

  • psicoprofilassi al parto
  • sport
  • benessere psicofisico
  • alterazioni funzionali
  • scuola

La distensione è un mezzo per raggiungere un’atteggiamento di calma esattamente contrapposto a quello di tensione. A noi tutti attualmente è richiesta una considerevole quantità di prestazioni e di autocontrollo, che generano tensione.
A volte diventiamo leggermente contratti, non sempre avendone chiara consapevolezza, al punto da manifestare difficoltà in alcuni semplici funzioni corporee come la respirazione e la digestione.

Il Training Autogeno è quindi l’applicazione incondizionata e costante del raccogliemento passivo, uno stato di abbandono interiore a determinati esercizi di rappresentazione. E’ l’equivalente di ciò che accade la sera, quando per riuscire ad addormentarci dobbiamo abbandonarci al sonno e non voler dormire per forza, perchè altrimenti rimarremmo svegli.

In cosa consiste il Training Autogeno?

É un’allenamento che si genera da sè attraverso delle formulazioni suggerite dal trainer. Si tratta quindi di una esercitazione psichica passiva (“yoga occidentale”, J.H. Schultz) capace di influenzare tutto il comportamento dell’organismo.

La nostra mente agisce sul corpo.

L’allenamento prevede sei esercizi inferiori o corporei che si susseguono a partire dal più semplice e meno evidente (esercizio della pesantezza). Man mano che si procede nell’allenamento, le varie parti del corpo si integrano a vicenda e si raggiunge uno stato particolare che ricorda l’essere immersi in un bagno piacevolmente caldo con la fronte gradevolmente fresca ad indicare lo scioglimento della tensione del muscolo frontale. Così come ci si lascia andare passivamente alle sensazioni di un bagno relax, in cui ci si può anche addormentare.

Ne deriva una distensione di tutto l’organismo che nasce dall’interno. Per chi pratica il Training Autogeno ed è ben allenato l’atteggiamento disteso e rilassato diventa una seconda pelle, di cui vestirsi quando più lo si ritiene opportuno.

Cosa possiamo migliore grazie al Training Autogeno?

Può servire a migliorare:

  1. la salute,
  2. le prestazioni,
  3. l’autocontrollo,
  4. la capacità di recuperare rapidamente le energie,
  5. la concentrazione e la memoria,
  6. la capacità di autoindurre la calma,
  7. la capacità di autoregolare funzioni corporee altrimenti involontarie come la circolazione sanguigna (esercizio del calore).

Inoltre può contribuire ad eliminare/alleviare tensione e stati di malessere (terapia del sonno, disturbi cardiaci, ipertensione, stomaco, dermatologia, disturbi vescicali; disturbi d’ansia e depressione, cefalee e nevralgie, disturbi sessuali, tics e balbuzie, dipendenze,fobie). Con l’esercizio costante si può riuscire a raddrizzare la spina dorsale incurvata; chi soffre di asma bronchiale può riuscire ad alleviare le proprie sofferenze; una persona con irrequietezza fisica e spirituale che si esprime sotto forma di batticuore può migliorare i propri sintomi.

Come e per quanto tempo fare Training Autogeno?

Per apprendere i sei esercizi corporei sono sufficienti 2-3 mesi di allenamento con cadenza settimanale o quindicinale. Ogni incontro dura circa 50 minuti e può avvenire individualmente o in piccolo gruppo. Oltre agli incontri condotti dal Trainer, poichè si tratta di un vero e proprio allenamento, il Training Autogeno va praticato tutti i giorni almeno 2 volte al giorno. Ogni esercizio si conclude con un esercizio di ripresa eseguito scrupolosamente.

Ma attenzione!!! Requisiti essenziali per lo svolgimento degli esercizi sono:

  1. silenzio,
  2. abbigliamento ed una postura comodi,
  3. chiusura degli occhi,
  4. e soprattutto disponibilità e partecipazione al metodo.

Alleviare la tensione quotidiana e prendersi cura del proprio benessere è importante e possiamo abituarci a farlo all’interno delle nostre giornate, anche ascoltando un brano musicale.

Compilate pure il modulo di contatto per richiedere il vostro Training Autogeno!


Lascia un commento

Scegli l'account con il quale vuoi firmare il commento

Benessere4u è un sito web dedicato al benessere psicofisico continuamente alimentato dalla professionalità e competenza di centinaia di psicologi e psicotepeuti professionisti sparsi in tutta italia. Trova lo specialista più adatto alle tue esigenze!

Altro... Rilassamento
Ascoltare la musica per ascoltare se stessi
La musica che ci aiuta ad ascoltarci

Avete mai notato come a volte l’ascolto, anche inaspettato, di una melodia, di una musica o di una canzone riesca...

Chiudi